AREE DI ATTIVITA’

 

 

In Italia, nel corso degli ultimi due anni, Microfinanza e Sviluppo ha svolto iniziative sul tema dell’educazione finanziaria e dell’accesso al credito delle fasce sociali più deboli, fornendo:
- Attività di assistenza a fondi di microcredito;
- Formazione sulla gestione di impresa per immigrati/rifugiati imprenditori.
Ha inoltre condotto incontri e seminari di formazione e di approfondimento su microfinanza, microimprese e problemi dello sviluppo. Tra gli enti con cui ha collaborato, citiamo i corsi di microfinanza presso l' ISPI, Istituto per gli Studi di Politica Internazionale di Milano.

 

Nei Paesi in via di sviluppo, Microfinanza e Sviluppo ha promosso progetti di microfinanza e di sostegno a istituzioni di microcredito, a piccole e micro-imprese in diversi Paesi tra cui Palestina, Libano, Tunisia, Kenya, Bangladesh, Tanzania, Ghana, Uganda, Burkina Faso, Costa d’Avorio e Repubblica Democratica del Congo.

 

 

l’Associazione si impegna operativamente sui seguenti temi:

  • Educazione finanziaria: formazione a studenti e migranti sul tema dell’educazione finanziaria. Le attività sono mirate a sensibilizzare e formare riguardo un’efficace gestione del denaro che permetta di assumere scelte consapevoli e corrette.

    (Per maggiori informazioni consultate il nostro sito relativo all’educazione finanziaria www.mfedu.it )

 

  • Supporto all’avvio di impresa di migranti e rifugiati: L’Associazione svolge servizi di orientamento, formazione e supporto all’avvio di impresa per migranti e rifugiati, donne, giovani e , in generale, soggetti finanziariamente vulnerabili. Promuovere l’autoimpiego significa dare l’opportunità a chi sta ai margini della società di recuperare dignità, giustizia economica e di esprimere le proprie risorse.

 

 

  • Microfinanza “verde”: l’Associazione si impegna nei paesi in via di sviluppo per promuovere la diffusione di energie rinnovabili attraverso il microcredito. Ci avvaliamo di metodologie innovative che puntano a creare condizioni di reciproca opportunità per le istituzioni di microcredito e per chi beneficia di prestiti per l’acquisto di prodotti tecnologici rinnovabili (es. sistemi fotovoltaici, stufe pirolitiche a biomassa, prodotti per la purificazione e il trasporto dell’acqua).